Pomodoro

Pianta originaria dell'America, importata dagli Spagnoli in Europa, fu usata prima come ornamento dei giardini per la vivacità dei suoi colori, il rosso scarlatto del frutto e il verde delle foglie, poi per la delizia dei pomi come alimento. In Sardegna le varietà da mensa più comunemente coltivate sono: Camone, Vemar, Vemone, Arlette, tondo liscio; mentre quelle per la produzione industriale, sono: Red Setter, Brigaoe, Red Slim e Catlepear. Tali varietà presentano frutti tondeggianti, piriformi o ovali, dalla superficie liscia o costoluta, di colore che nel frutto maturo varia dall'arancio al rosso intenso. Le zone più vocate alla produzione le troviamo a Serramanna, Villasor, Samassi, San Nicolò Arcidano, Zeddiani, Alghero e Valledoria; nel Campidano di Cagliari, di Oristano e nella Nurra. Gli agricoltori sono decisamente orientati all'uso della lotta biologica integrata, con evidenti vantaggi per la qualità finale del prodotto. Si ottengono infatti frutti genuini caratteristici per la ridotta dimensione della forma e per il loro dolcissimo sapore. In Sardegna esistono delle realtà produttive a conduzione familiare, che producono per tradizione la conserva fatta in casa, il Pomodoro secco, il Pomodoro ripieno, dove la semplicità nella preparazione è il miglior attestato di genuinità e bontà.

Produttori:

ORTOFRUTTA 95 S.r.l
loc.Manzoni c.p.20
07029 Tempio Pausania ( OT )
Tel 079/630197 - Fax 079/630918
www.ortofrutta95.com/