Pani e saba

Il Pane e' Sapa o papassinu, è un dolce tipico tradizionale a base di mosto concentrato o sapa, originario della Gallura, del Campidano, del Logudoro e del Nuorese, che veniva offerto ai familiari e agli ospiti, durante due festività particolarmente significative: 

Ognissanti e la commemorazione dei Defunti. La preparazione era quasi un rito comunitario. Le donne si riunivano e in armonia approntavano i diversi ingredienti del Pane e' sapa. Quindi, per preparare l'impasto versavano la sapa o mosto cotto, l'acqua e la semola in un recipiente di pietra o di terracotta smaltata. Il composto di colore scuro veniva amalgamato fino a raggiungere la consistenza desiderata, e arricchito con noci, mandorle, uva passa, quindi lasciato a riposo tutta la notte. 

La mattina seguente veniva tagliato a rombi e infornato a bassa temperatura. A cottura avvenuta, le donne spennellavano il Pane e' sapa e lo decoravano con piccole palline colorate chiamate nel dialetto nuorese trazzea. Oggi il Pane e' sapa, diffuso in tutta l'isola, viene approntato in forme quadrate, circolari, a ciambella. Per il gusto di sapa decisamente marcato e per la sua intensa fragranza, è tra i dolci tipici sardi uno fra i più prelibati.

Produttori: